Il Caso Studio di Tommaso. Superare l'ansia e il panico e acquisire strumenti utili per il suo benessere psicologico

7 segnali di allarme che il tuo benessere psicologico è a rischio

(e come fare per evitare di non avere più tempo per rimediare)

7 segnali benessere psicologico a rischio

Ti è mai capitato la mattina, di ritrovarti davanti allo specchio e di non sapere più che senso ha la tua vita?

Non riesci più a capire come mai le tue giornate tutte uguali, insignificanti e senza soddisfazione?

Rimani fermo lì, ti guardi negli occhi e non trovi più alcun significato profondo alle cose che fai. 

Eppure qualcosa ti dice che non può andare avanti così, che devi fare qualcosa, che devi cambiare la tua vita.

Ti è mai capitato la notte di non riuscire a dormire per tutti quei pensieri che non ti lasciano stare, quelle angoscie che non ti danno tregua. 

Te lo ricordi quando tutto è comincato? 

Forse nemmeno lo sai più. Alla fine ti convinci che è sempre stato così, o no?

Eppure qualcosa ti dice che non può andare avanti così, che devi fare qualcosa. 

La tua vita non ti soddisfa più.

Ma che cosa puoi fare davvero?

Come puoi fare per uscire dalla situazione in cui ti trovi?

Non riesci nemmeno ad immaginarlo un modo diverso di vivere.

Lo puoi sognare certo. Puoi invidire le persone che incontri per strada, sicure di sé, della loro vita, di quello che fanno.

Ma poi? Che cosa ti rimane alla fine? Più di così non si può fare.

«Non ce la faccio! Non ce la posso fare!» continui a ripeterti questo mantra!

Una voce dentro di te te lo dice che qualcosa non va, e che forse non c’è più tempo. 

Non puoi più andare avanti così.

Il tempo sta passando e la tua vita lentamente ti sta sfuggendo di mano. 

Come è successo? Quale è stata la causa di tutto questo?

Come diavolo hai fatto per ritrovarti in questa situazione?


Fino a qualche anno fa, non ci pensavi affatto. La tua vita scorreva normalmente senza troppi problemi. 

Avevi dei sogni, dei desideri da realizzare. Una vita da vivere. 

Ma dove è andata a finire? Che cosa è successo?

Col tempo lentamente ogni cosa è diventata pericolosa, i dubbi sono piano piano aumentati, la vita là fuori è diventata una minaccia per te e per le persone che ami. 

Senza nemmeno accorgerti hai iniziato a rinunciare. Prima una cosa piccola: una serata tra amici rimandata, un caffé con un amica, un viaggio in aereo con i tuoi amici più cari. 

È iniziata la paura!


Una paura piccola, all’inizio, fitta, sempre più invadente dopo.
Ha toccato ogni aspetto della tua vita. Uscire di casa, il lavoro, lo sport, gli amici, i viaggi. 

Ogni cosa è diventata spaventosa! 

Ti prende il corpo: il cuore che batte forte che sembra ti esca dal petto, il fiato corto, un nodo alla gola che stringe, ti senti soffocare. 
È la fine. Stai per morire. Non puoi fare più nulla. È finita. Stai per morire.

Passano i minuti. Tutto intorno scompare.

E poi, puntualmente non accade nulla. Piano piano, con un po’ di tempo tutto rientra. Ma in quel momento non c’è via di scampo. 

L’ansia ti assale e non puoi più fare nulla.

PROVE CHE LA SOLUZIONE FUNZIONA:

Quando ho conosciuto Tommaso si trovava esattamente in questa situazione. 



Il dott. Accettella con pazienza, costanza e sapienza ha saputo intercettare e interpretare le mie problematiche toccando le corde giuste per ritrovare un buon equilibrio con me stesso, sia fisico che psichico.

Oltre alla scomparsa pressoché definitiva delle sensazioni di ansia, depressione e attacchi di panico, il percorso affrontato con il dott. Accettella mi ha fornito validi strumenti mentali per affrontare le decisioni e le sfide quotidiane.

Ha inoltre, contribuito a infondere e ritrovare fiducia in me stesso e nelle mie possibilità.

Psicologo Roma
Tommaso, Roma
Quality Manager

LE TUE CREDENZIALI (per quale motivo quello che propongo funziona):

PASSO SUCCESSIVO (come proseguire nel rapporto con me: es. CTA, iscriviti alla news letter, Pagina Fb, ecc.):

(e come fare per evitare di non avere più tempo per rimediare)

Michele Accettella

“Aiuto adolescenti e adulti
a comprendere il significato del loro dolore
per migliorare la qualità delle loro vite
attraverso la crescita della personalità” 

2006-2019, © Michele Accettella | Psicologo a Roma | Psicologo Analista e psicoterapeuta |
Appio Latino | Appia Nuova | Alberone | Furio Camillo | San Giovanni | Re di Roma | Ponte Lungo | Colli Albani | Tuscolana

Licenza Creative Commons
Tutti i contenuti sono sotto licenza – Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Disclaimer – Tutti i contenuti presenti in questo sito sono prodotti allo scopo di diffondere informazioni di carattere psicologico.
Non possiedono alcuna funzione di tipo diagnostico e non possono sostituirsi al consulto psicoterapeutico specialistico.

Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.

Studio: via Iacopo Nardi, 15 – 00179 Roma (IT)

www.MicheleAccettella.com – P.IVA 02176530695 – Tel. 06 7802223 – Mobile 347 4878860 – info@MicheleAccettella.com
Privacy PolicyCookie Policy

Iscrizione all’Ordine degli Psicologi del Lazio – n. 19056 dal 17/02/2006

Ambiti di competenza – depressione | anoressia e bulimia | ansia e panico | trauma | narcisismo | lutto | ossessioni e compulsioni | paura | rabbia | colpa |
disturbo bipolare | disturbo borderline | dipendenze da internet | accumulo | insonnia | schizofrenia | disturbi psicotici