22 gennaio 2019

Gestire la rabbia, conoscere la tua violenza

Come affrontare la rabbia

in sintesi

Sentirsi in colpa è il vissuto forse più diffuso che ci attanaglia quando ci accorgiamo che qualcosa intralcia i nostri desideri. Si tratta di uno stato emotivo particolarmente forte che spesso alimenta il senso di inadeguatezza di fronte a particolari momenti della nostra esistenza.

La pazzia temporanea era per Seneca l’ira.

 

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Gli argomenti di questo articolo:

  1. Introduzione: a che serve la rabbia?
  2. Come faccio a riconoscere la rabbia?
  3.  

1. Introduzione

xxx

La felicità ha a che fare con
un senso profondo di vita ben vissuta,
una vita in quel modo ricca, piena e significativa.

Sintomi comportamentali:

2. C.

xxx

xxx

3. xxx

xxx

4. Q

cccccccccc

È la paura a generare la rabbia: quando hai paura non sei in pace e questo tuo stato diventa il terreno su cui la rabbia può crescere. La paura si fonda sull’ignoranza: la causa prima della rabbia, dunque, è quella mancanza di chiara comprensione.

xxx

5. Ccccc

xxxx

Questo è il mio lavoro, questo è il mio impegno!

Un saluto, a presto.

Michele

P.s.: Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi contatti. Grazie!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Ho scritto altri articoli su temi simili. Dagli un’occhiata, potrebbero interessarti: 

  • Come superare il senso di colpa
  • xxx
  • xxx
Michele Accettella_psicologo_psicoterapeuta Roma

Michele Accettella

Sono psicoterapeuta abilitato all’esercizio permanente dall’Ordine degli Psicologi del Lazio.
In 14 anni ho accumulato oltre 11.350 ore di lavoro in ambito clinico, come psicologo e come psicoterapeuta. 
Per diventare analista junghiano, per oltre 5 anni, sono stato anch’io in terapia, poiché per conoscere l’altro è necessaria una conoscenza approfondita di sé.

L’attenzione al lavoro clinico, ancora oggi, viene periodicamente rinnovata negli incontri riservati di supervisione che svolgo presso il “CIPA – Centro Italiano di Psicologia Analitica“: un’associazione che da oltre 50 anni cura la formazione degli psicoterapeuti junghiani in Italia, di cui sono “Membro del Comitato Direttivo Nazionale”.
Psicologo analista abilitato alla docenza, alle analisi di formazione e alle supervisioni presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia del CIPA riconosciuta dal MIUR.

Dal 2019 sono stato iscritto presso l’Albo dei docenti esterni di 1° livello – Area C di Roma Capitale.

Eventi cui ho partecipato come relatore, moderatore o discussant:

  • Tavola Rotonda “CIPA – Centro Italiano di Psicologia Analitica”, 5 dicembre 2020, Roma
  • Seminario Residenziale CIPA, 25-27 ottobre 2019, Terme di Stigliano
  • Journal Club CIPA, 2 ottobre 2019 riflessioni volume rivista Atque, Roma
  • Tavola rotonda “CIPA – Centro Italiano di Psicologia Analitica”, 17 ottobre 2018, Roma
  • Seminario “CIPA – Centro Italiano di Psicologia Analitica”, 1 marzo 2017, Roma
  • Presentazione “Centro AMI”, 28 gennaio 2017, Alatri (RM)
  • XVII Convegno Nazionale CIPA, 2-4 dicembre 2016, Roma

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Michele Accettella

“Aiuto adolescenti e adulti a
comprendere il significato del loro dolore
per migliorare la qualità delle loro vite
attraverso la crescita della personalità” 

Rimani aggiornato

Registrati se vuoi ricevere nella tua email
aggiornamenti sui nuovi articoli e le nuove iniziative.

2006-2020, © Michele AccettellaTutti i contenuti sono riservati.

Disclaimer – Tutti i contenuti presenti in questo sito sono prodotti allo scopo di diffondere informazioni di carattere psicologico. Non possiedono alcuna funzione di tipo diagnostico e non possono sostituirsi al consulto psicoterapeutico specialistico.

Studio: via Iacopo Nardi, 15 – 00179 Roma

P.IVA 02176530695  – info@MicheleAccettella.com
Ordine degli Psicologi del Lazio – n. 19056 dal 17/02/2006

Privacy Policy Cookie Policy